Skip to content Skip to navigation

ECRO 2019: gli esperti di olfatto si incontrano a Trieste

06 September 2019
Dall'11 al 14 Settembre la città ospita il meeting annuale dell'Organizzazione Europea della Ricerca sulla Chemorecezione

Come percepiscono gli odori gli astronauti in missione? Quali sono le novità nel trattamento dell’anosmia (la patologia che comporta la perdita dell’olfatto)? Quanto è diverso il nostro modo di “annusare” da quello di un moscerino? Olfatto e gusto saranno gli indiscussi protagonisti dell’incontro annuale dell’Organizzazione Europea per la Ricerca sulla Chemorecezione (ECRO - European Chemoreception Research Organization) che si svolgerà all’ICTP - Centro Internazionale di Fisica Teorica “Abdus Salam” dall’ 11 al 14 settembre e che vede la SISSA - Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati come co-organizzatrice.

Scienziati e scienziate si incontreranno per fare il punto sulle novità nel campo della ricerca sulla chemorecezione, favorire scambi di idee e di progetti e consolidare network a livello internazionale. Si parlerà di olfatto e gusto con un approccio multidisciplinare, come testimonia il programma scientifico che spazia dalla medicina alla ricerca aerospaziale e prevede la presenza di numerosi ospiti dal mondo accademico e da quello dell’imprenditoria.

Una delle relatrici più attese del convegno è Linda Buck, premio Nobel nel 2004 per i suoi studi pioneristici su recettori e funzionamento dei sistemi olfattivi. La scienziata terrà la proESOF plenary lecture dal titolo “Deconstructing smell”.Tra gli interventi che rimarcano l’approccio multidisciplinare del convegno, quello di Jonathan Beauchamp dell’Isitituto Fraunhofer IVV (Germania) che presenterà un progetto dell’ESA che indaga sulla percezione olfattiva nella Spazio per poter migliorare il benessere degli astronauti nelle missioni extraterrestri.Un intero simposio sarà invece dedicato alla perdita dell’olfatto, in particolare all’epidemiologia della perdita olfattiva, gli strumenti per l’indagine clinica di questo tipo di disfunzioni, alle possibilità attuali e future nel loro trattamento.

sito (info e programma)

comunicato stampa