Skip to content Skip to navigation

Pasquale Calabrese vince il premio Tartufari dell'Accademia dei Lincei

25 September 2020
Il professore della SISSA ha ricevuto il prestigioso riconoscimento per l'area fisico-chimica

Il Premio internazionale “Prof. Luigi Tartufari”, tra i più prestigiosi riconoscimenti assegnati dalla Accademia Nazionale dei Lincei, è stato assegnato al Pasquale Calabrese, professore di fisica statistica alla SISSA, per l’area Fisica-Chimica. Il premio, voluto dalla vedova Tartufari in memoria del marito giurista, viene assegnato ogni anno per quattro materie a rotazione, per il 2020 sono state matematica, fisica-chimica, geoscienze e scienze biologiche.

Questa la motivazione:

La Commissione ritiene Prof. PASQUALE CALABRESE altamente meritevole dell'assegnazione del premio "Luigi Tartufari" 2020. Pasquale Calabrese è conosciuto universalmente come ricercatore di gran classe, statura, e rinomanza internazionali. Il suo campo di lavoro ha coperto e copre, attraverso una produzione scientifica tanto qualificata quanto diversificata, vari ambiti della fisica teorica, della materia condensata e della fisica statistica. Ha contribuito in maniera fondamentale alla fisica dei sistemi quantistici estesi a bassa dimensionalità in equilibrio e fuori equilibrio, con particolare enfasi sui modelli esattamente risolubili e la loro descrizione in teoria dei campi, in particolare quelle conformi. Ha mostrato una non comune competenza nell'ambito di problemi classici di non equilibrio come i sistemi di polimeri e i fenomeni di crescita (directed polymer ed equazione di Kardar-Parisi-Zhang) applicando metodi mutuati dalla teoria dei campi e dai modelli integrabili (Bethe Ansatz). Pasquale Calabrese è uno dei maggiori esperti a livello internazionale di meccanica statistica quantistica un settore di punta sia per i problemi concettuali che applicativi a cui ha dato contributi di grande rilievo. Si veda ad esempio la rassegna del 2016 sul J. Stat. Mech. di due protagonisti del campo Bernard e Doyon in cui sono citati ben 12 dei suoi lavori. È un settore che richiede notevoli competenze matematiche che Calabrese ha dimostrato di possedere pienamente. Tra i molti temi da lui trattati ricordiamo la entanglement entropy e la quantum generalized hydrodynamics. Questa eccezionale vitalità ed originalità scientifica ha avuto e sta avendo ricadute in ambiti sperimentali quali la fisica degli atomi ultra-freddi e le tecnologie quantistiche, e in altri ambiti teorici fra cui l'estensione di metodi numerici standard per sistemi a molti corpi, del tipo Density Matrix Renormalisation Group, dai quali grazie ai suoi contributi diviene ora possibile estrarre importanti informazioni teoriche sulle corrispondenti teorie di campo conformi (per esempio la carica centrale, e i fattori di struttura.). Inoltre, alcune delle sue previsioni relative all'evoluzione delle funzioni di correlazione (il cosiddetto "effetto cono luce") e dell'entanglement in sistemi quantistici sono state confermate in raffinati esperimenti con atomi ultra-freddi condotti dai più importanti gruppi sperimentali a livello internazionale. La giovane età di Calabrese - classe 1976 - e il suo grande talento di educatore oltre che di scienziato fanno di lui la sicura promessa di un grande caposcuola, degno della migliore tradizione del premio Tartufari.

Alla SISSA, dal 2016 al 2019 Calabrese è stato coordinatore del corso di dottorato in fisica statistica, e grazie ai suoi contatti con il Centro Internazionale di Fisica Teorica (ICTP) è diventato un punto di riferimento per studenti che arrivano da tutto il mondo.

Come ha scritto il Professore della SISSA Erio Tosatti, che ha promosso la candidatura di Calabrese alla Commissione Premi dell’Accademia, Pasquale Calabrese ha meritato il premio in riconoscimento «sia per il suo valore internazionale e potenziale scientifico ed educativo, che per il suo contributo all’eccellenza della ricerca nel nostro Paese».

Photo credits: Fractal Hassan su Unsplash