Skip to content Skip to navigation

Fiocchi di grafene per i transistor del futuro

14 Marzo 2018
Grazie a effetti quantistici e proprietà magnetiche uniche, queste nanostrutture potrebbero aprire inedite prospettive per lo sviluppo di innovativi dispositivi

Piccolissimi e molto promettenti per le possibili applicazioni nel campo della nanoelettronica: sono i nanofiocchi di grafene studiati da un’equipe della SISSA e protagonisti di una ricerca pubblicata di recente sulla rivista Nano Letters. Di forma esagonale, queste nanostrutture permetterebbero di sfruttare effetti quantistici per modulare il passaggio di corrente. Grazie a intrinseche proprietà magnetiche, inoltre, potrebbero rappresentare un significativo passo avanti nel campo della spintronica, l’elettronica fondata sullo spin.

Lo studio, effettuato grazie a un’analisi teorica e simulazioni al computer, è stato guidato da Massimo Capone, recentemente nominato Outstanding Referee da Physical Review Letters, la prestigiosa rivista dell’American Physical Society.