SISSA: attractive and international

When foreign brains choose Italy

Attractive and international: SISSA is swimming against the tide. As emerged in a recent UNESCO report on trends in higher education worldwide, entitled “Towards 2030”, in Italy foreign doctoral students account for just 11% of the total. SISSA is way ahead, pulling in 34% of its PhD students from abroad. And that’s not all. The new government report on Italian academic research quality (VQR) highlights SISSA’s ability to attract internationally acclaimed researchers from the world’s most renowned universities. A recent example is Chris Mathys, inventor of novel computational approaches in human neuroscience, who has left University College London to continue his research in Trieste.

Download > Press release


La Sissa di Trieste è in controtendenza rispetto ai dati sull’Italia di un recente report dell’Unesco, “Towards 2030”, riguardante, fra le altre cose, l’istruzione superiore in tutto il mondo. Se, ad esempio, la media italiana di studenti di dottorato stranieri è solo dell’11%, molto indietro rispetto ad altri paesi europei, la percentuale dell’ateneo triestino arriva a un ragguardevole 34%. Ma non solo. Come certificato dal nuovo Rapporto di Valutazione della Qualità della Ricerca (VQR) delle università italiane dell’ANVUR, la Sissa è in grado di attrarre dall’estero ricercatori protagonisti nei propri settori disciplinari. E questo anche da nazioni leader nel panorama della ricerca scientifica internazionale: è il caso di Chris Mathys, esperto nell’indagine dei sistemi complessi applicati alle neuroscienze, che da marzo lascerà l’University College London per continuare i suoi studi presso l’ateneo triestino.

Download > Comunicato stampa

A cura dell'Ufficio Stampa

SISSA

Newsletter

Please click here if you want to subscribe to our monthly newsletter