Molecules as circuits

The Kondo effect can improve a molecule’s conductivity

The progressive miniaturization of electronic devices requires the creation of increasingly small circuits. With traditional technology, this miniaturization is hampered by the limits imposed by physics, but some have thought of using molecules as circuits.

If molecules are to be able to do this efficiently, they need to improve their poor conduction ability. In a study published in PNAS, a team of researchers featuring Ryan Requist, Erio Tosatti and Michele Fabrizio of SISSA shows how the Kondo effect can improve the conductivity of some magnetic molecules.

DOWNLOAD > Press review


La progressiva miniaturizzazione dei dispositivi elettronici richiede la creazione di circuiti sempre più piccoli. Con la tecnologia tradizionale questa miniaturizzazione è però ostacolata dai limiti imposti dalla fisica, ma c'è chi pensa di usare le molecole come dei circuiti. Per far sì che queste siano efficienti in questo compito è necessario migliorare le loro scarse capacità conduttive. In uno studio pubblicato su PNAS un team di ricercatori, fra i quali Ryan Requist, Erio Tosatti e Michele Fabrizio della SISSA, mostra come l'effetto Kondo può aumentare la conduttività di alcune molecole magnetiche.

DOWNLOAD > Comunicato stampa

SISSA

Newsletter

Please click here if you want to subscribe to our newsletter