Cone or flask? shape detects confinement

New study coordinated by SISSA in the pages of Nature Physics

In physics, confinement of particles is such an important phenomenon that the Clay Mathematics Institute has even pledged an award of a million dollars to anyone who can give a convincing and exhaustive scientific explanation from a mathematical point of view. For example, the quarks are confined in pairs or threes by the strong interaction- the force which holds the nuclei of the atoms together- making up neutrons and protons. A recent study at SISSA adds a new chapter to what we know about confinement. Using a relatively simple method, it has been shown how to determine  whether, in a system with ferromagnetic characteristics, the emerging "particles" are subject to confinement. The study was published in Nature Physics, the prestigious journal in the Nature group.

DOWNLOAD > Press release


In fisica, il confinamento delle particelle è un fenomeno talmente importante che il Clay Mathematics Institute ha addirittura promesso un milione di dollari per chi riuscisse a darne una spiegazione scientifica convincente ed esaustiva dal punto di vista matematico. Questo fenomeno si osserva, per esempio, con i quark, le particelle che costituiscono protoni e neutroni che sono costrette a stare sempre appiccicate in coppie o triplette per via dell’interazione forte - la forza che tiene uniti i nuclei degli atomi -. Un recente lavoro della SISSA aggiunge un nuovo capitolo alle conoscenze sul confinamento, mostrando come con un metodo relativamente semplice si può capire se in un sistema con caratteristiche ferromagnetiche le “particelle” che si formano sono soggette a confinamento. La ricerca è stata pubblicata su Nature Physics, la prestigiosa rivista del gruppo Nature.

DOWNLOAD > Comunicato stampa

SISSA

Newsletter

Please click here if you want to subscribe to our newsletter