Skip to content Skip to navigation

Informazioni utili

Informazioni utili sul trattamento economico del personale docente e ricercatore

Informazioni utili sul trattamento economico del personale tecnico amministrativo

 

Informazioni utili sul trattamento economico di collaboratori, assegnisti e borsisti

A guide to pay and benefits for employees on short-term contracts, post-docs and scholarship holders (English version)

 

ARGOMENTI IN EVIDENZA

Agevolazione fiscale per docenti e ricercatori: il cd incentivo rientro cervelli
A CHI E' RIVOLTO CHE COS'E' REQUISITI DOCUMENTAZIONE RICHIESTA DURATA
Personale docente e ricercatore rientrato in Italia dopo un periodo di lavoro all’estero Applicazione della ritenuta Irpef sul 10% del reddito percepito 

Possesso di un titolo di studio universitario o equiparato

residenza non occasionale all’estero

attività di ricerca o di docenza all’estero per almeno 2 anni continuativi

residenza fiscale nel territorio italiano acquisita per svolgere attività di ricerca e di docenza 

Richiesta di applicazione dell'incentivo, reperibile nella sezione Modulistica di questa pagina

certificato di iscrizione all’AIRE oppure dichiarazione di residenza ad hoc

certificato di attività di ricerca o di docenza che attesti natura dell'ente, attività svolta e durata 

certificato di residenza in Italia  

Massimo 4 anni  

Per coloro che rientrano in Italia dal 2020:  

massimo 6 anni  

massimo 8 anni con un figlio minorenne o con acquisto di un'unità immobiliare in Italia 

massimo 11 anni con 2 figli minorenni 

massimo 13 anni con 3 figli minorenni 

Assegno per il nucleo familiare (ANF)
A CHI E' RIVOLTO CHE COS'E' COME RICHIEDERLO IMPORTI

Personale docente e tecnico amministrativo con nuclei familiari composti almeno da due persone

Il diritto all'assegno decorre dal primo giorno del periodo di paga e si possono richiedere gli arretrati fino ai cinque anni precedenti.

 

La domanda va presentata ogni anno a partire dal mese di Luglio, dopo l'emanazione della circolare della Ragioneria dello Stato.

Viene quindi erogato nella prima busta paga utile con gli eventuali conguagli dell'anno e/o arretrati.

Il modello di domanda è reperibile sul sito SISSA, nella sezione Modulistica di questa pagina.

 

L’importo dell’assegno è pubblicato annualmente dall’INPS in tabelle valide dal 1° luglio di ogni anno, fino al 30 giugno dell’anno seguente.

 

Assistenza fiscale e Modello 730
A CHI E' RIVOLTO CHE COS'E' DOVE E QUANDO

TEMPISTICHE

Personale docente, tecnico amministrativo, collaboratori e borsisti tassati con contratto attivo nel mese di presentazione della dichiarazione e fino al terzo mese successivo Restituzione di importi a credito o trattenuta di importi a debito risultanti dalla dichiarazione dei redditi Nella busta paga da Luglio in poi

Mag-Set=> presentazione 730

Da Luglio=> rimborso/trattenuta saldo e primo acconto irpef

Luglio-Novembre=> trattenuta in caso di rateizzazione

Novembre=> secondo acconto

Dicembre=> modello integrativo/rettificativo

Assegnisti, allievi PhD, borsisti esenti con contratto attivo nel mese di presentazione della dichiarazione e fino al terzo mese successivo Restituzione di SOLI importi a credito risultanti dalla dichiarazione dei redditi Nella busta paga da Luglio in poi

Mag-Set=> presentazione 730

Da Luglio=> rimborso

Fondo della Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali INPS - cd Fondo credito
A CHI E' RIVOLTO COS'E' ALIQUOTA E FINANZIAMENTO BANDI E DOMANDE PRESTAZIONI EROGATE
Personale docente, ricercatori, personale tecnico amministrativo di ruolo e a tempo determinato

Fondo gestito dall’INPS che eroga prestazioni creditizie e sociali ai dipendenti pubblici.

E' finanziato esclusivamente da apposita contribuzione da parte degli iscritti.

Contributo aggiuntivo, specifico e obbligatorio, sulle retribuzioni dei dipendenti pubblici strutturati

Diverso dalla contribuzione trattenuta ai fini previdenziali

Aliquota contributiva pari allo 0,35% della retribuzione contributiva e pensionabile
 

Prestazioni erogate a seguito di domande degli iscritti o di partecipazione a bandi pubblici. 

Domande per iscritti in possesso dei requisiti esclusivamente online sul sito INPS attraverso PIN dispositivo o SPID. 

Le graduatorie dei bandi sono formate sulla base dei criteri presenti in ciascun bando.

Piccolo prestito (prestiti annuali e biennali) fino al doppio della retribuzione contributiva mensile (regolamento specifico)

Prestiti quinquennali e decennali verso cessione del quinto della retribuzione (regolamento specifico)

Mutui ipotecari a tassi agevolati (regolamento specifico)

Ammissione in convitto, nei centri vacanza estivi in Italia e alle vacanze studio all'estero dei figli degli iscritti (bandi specifici)

Borse di studio in favore dei figli degli iscritti (bandi specifici)

Altre prestazioni creditizie e sociali a favore degli iscritti e dei loro familiari (bandi specifici) 

Link al sito INPS per maggiori informazioni su piccoli prestiti e prestiti pluriennali:

https://www.inps.it/NuovoportaleINPS/default.aspx?itemdir=50069&lang=IT

https://www.inps.it/NuovoportaleINPS/default.aspx?itemdir=50066&lang=IT

Trattamento integrativo e Ulteriore detrazione L. 21/20
  PERIODO REQUISITO REDDITUALE FORMULA PER IL CALCOLO MENSILE
TRATTAMENTO INTEGRATIVO Spettante tutto l’anno (importo totale Euro 1.200,00)  Reddito inferiore a Euro 28.000,00  (1200/365)* nr gg del mese 
ULTERIORE DETRAZIONE Spettante tutto l’anno (importo totale massimo Euro 1.200,00)  Reddito compreso tra 28.000,01 e 40.000,00 

Per redditi compresi tra 28.000,01 e 35.000,00: 

960+240*(35.000,00-reddito complessivo)/7.000 

Per redditi compresi tra 35.000,01 e 40.000,00:

960*(40.000,00–reddito complessivo)/5000 

L’importo risultante è annuale.

Per l’importo mensile: Detraz./365* nr gg mese 

In fase di conguaglio fiscale, verranno rideterminati gli importi in base al reddito certo percepito.  

Nel caso di somme indebitamente erogate, queste verranno recuperate, a partire dal mese di conguaglio, in unica soluzione o in 8 rate se tale importo è maggiore di Euro 60,00.

 

ISTRUZIONI E NORMATIVA

Circolare 17/E Regimi agevolativi per persone fisiche che trasferiscono la residenza fiscale in Italia

Circolare MEF n.17 dd 23.06.2021 sulla Corresponsione dell'assegno per il nucleo familiare-Rivalutazione dei livelli di reddito per il periodo 01.07.2021 al 31.12.2021

Decreto Legge 3/2020 convertito in Legge 21/2020 recante Misure urgenti per la riduzione della pressione fiscale sul lavoro dipendente (artt. 1-2)

Istruzioni per la consultazione dei cedolini (+ eng)

Tabelle INPS relative all'adeguamento dei livelli di reddito familiare ai fini della corresponsione dell'assegno per il nucleo familiare a decorrere dal 01/07/2021