Skip to content Skip to navigation

Press Review

Filter by

E.g., 16/12/2018
E.g., 16/12/2018

Caffè più buono del the, ecco perché

December 13, 2018 - 07:15 / Il Roma

Perché nel Bel Paese il caffé servito al bar è più buono del the? Se lo è domandato Andrey Varlamov, fisico dello Spin-Cnr, quando 30 anni fa da Mosca è arrivato in città. [...] Varlamov a distanza di 30 anni da quel the ordinato in un bar di Napoli, ha quindi ripercorso la sua carriera con gli studenti e i ricercatori della Sissa.

In edicola

Proteste da Trieste: scelta sbagliata

December 13, 2018 - 07:15 / Il Corriere del Mezzogiorno

«Non contesto la legittimità di realizzare una nuova scuola superiore al Meridione, ma la Sissa sta perseguendo strategie diverse basate soprattutto al rafforzamento delle collaborazione con alcune delle altre scuole superiori e con altri atenei, anche al Meridione». Lo ha detto il direttore della Sissa di Trieste, Stefano Ruffo, prendendo le distanze dal progetto di istituire una nuova scuola nel Mezzogiorno d' Italia.

In edicola

Conti e Ziello: "La Normale rimane pisana"

December 13, 2018 - 07:00 / Il Tirreno

[...] "Non contesto la legittimità di realizzare una nuova scuola superiore al Meridione ma la Sissa sta perseguendo strategie diverse basate soprattutto al rafforzamento delle collaborazione con alcune delle altre scuole superiori e con altri atenei, anche al Meridione". Lo ha detto il direttore della SISSA di Trieste, Stefano Ruffo, prendendo le distanze dal progetto della Scuola normale di Pisa, di istituire una nuova scuola nel Mezzogiorno d'Italia.

Leggi l'articolo

A Napoli è più buono il caffè o il the? La risposta arriva dalla fisica

December 12, 2018 - 23:00 / Meteoweb

Perché in Italia il caffè servito al bar è più buono del the? Una domanda che il fisico dello Spin-CnrAndrey Varlamov, arrivando a Napoli da Mosca 30 anni fa, si è posto. E a distanza di 30 anni da quel the ordinato a Napoli, oggi ha ripercorso la sua carriera con studenti e ricercatori della Sissa.

Leggi l'articolo

Se il caffè a Napoli è più buono del the, dipende dalla fisica

December 12, 2018 - 20:15 / Stylo

 Perché in Italia il caffè servito al bar è più buono del the? E' una delle prime domande che il fisico dello Spin-Cnr Andrey Varlamov , arrivando a Napoli da Mosca 30 anni fa, si è posto. Una domanda che, oltre a una risposta prettamente economica ( "è la legge del capitalismo - osserva - se non c' è richiesta, non c' è offerta" ) ne trova una anche fisica. "Per fare un buon caffè servono una bassa temperatura e alta pressione - ha spiegato Varlamov durante una lezione alla Sissa di Trieste - un buon the nero ha invece bisogno di un' acqua quasi all' ebollizione (99,9 gradi) e non di 88-92 gradi; la pressione non è importante..."

Leggi l'articolo

Dipende dalla fisica se a Napoli il caffè è più buono del the

December 12, 2018 - 18:15 / Il Mattino

Perché in Italia il caffè servito al bar è più buono del the? È una delle prime domande che il fisico dello Spin-Cnr Andrey Varlamov, arrivando a Napoli da Mosca 30 anni fa, si è posto. "Per fare un buon caffè servono una bassa temperatura e alta pressione - ha spiegato Varlamov durante una lezione alla Sissa di Trieste - un buon the nero ha invece bisogno di un' acqua quasi all' ebollizione (99,9 gradi) e non di 88-92 gradi; la pressione non è importante..."

Leggi l'articolo

Radar: intervista a Andrey Varlamov

December 11, 2018 - 23:15 / Rai - Radio 1 FVG – Radar

A Radar l'intervista al fisico del CNR Andrey Varlamov come anticipazione della Christams Lecture della SISSA dal titolo "L'universo gastronomico".

Ascolta la puntata del 12.12.18 (dal min 54)

IGAP presentato a Radar

December 11, 2018 - 15:45 / Rai - Radio 1 FVG – Giornale Radio

Ugo Bruzzo, direttore dell'IGAP, presenta l'istituto ai microfoni del programma scientifico di Radio 1 FVG.

Ascolta il podcast, trasmissione del 4/11/2018 (da min. 1.50)

Cause genetiche dietro le dipendenze

December 11, 2018 - 15:30 / Il Piccolo

In soli 20 anni l'Islanda è riuscita in un'impresa straordinaria: liberare i suoi adolescenti dalle dipendenze da alcool e droghe, che li vedevano ai primi posti in Europa, e renderli tra i più salutisti del continente. . «L'Islanda non si è concentrata né sulla repressione né sul contrasto, ma sull'offerta di occasione di gratificazione di qualità per i ragazzi», commenta Stefano Canali, coordinatore della Scuola di Neuroetica, che si è svolta dal 3 al 5 dicembre alla Sissa focalizzandosi proprio sul tema delle dipendenze.

In edicola

Avvistati gli UFO alla SISSA di Trieste

December 10, 2018 - 15:30 / Lanouvellevague.it

Dopo l'inizio con il primo incontro pubblico dei giorni scorsi con l'attore e regista Pippo Delbono, proseguono gli incontri di UFO. Un progetto di Marcela Serli che si è avvalsa di partnership di tutto rispetto. La Contrada, l'Università degli Studi di Trieste, la SISSA, il Parco e il Castello di Miramare, Trieste Contemporanea e Asuits, hanno sposato il progetto di Marcela unendo così le forze per la realizzazione di UFO, residenze d'arte non identificate.

Leggi l'articolo

Oggi atterra l' Ufo Reggio e Serli leggono i testi del percorso di scrittura creativa

December 10, 2018 - 09:45 / Il Piccolo

Alla SISSA il primo incontro del progetto di residenze artistiche che fa dialogare la città con artisti, intellettuali e scienziati.

In edicola

Trieste è un rimorchiatore nave che trascina bastimenti nella varia umanità di Zuballi

December 7, 2018 - 15:45 / Il Piccolo

Il libro dell' ex magistrato edito dall' Accademia degli Incolti intreccia passato e presente. L' autore ce lo dimostra attraverso una carrellata di quattordici racconti imperniati su personaggi di un passato intrecciato al presente con la storia di una visionaria studentessa di storia, alle prese con un fidanzato dal comportamento apparentemente sospetto. Soldati romani, comandanti militari bizantini, diplomatici al tempo della dedizione all' Austria, servitori di vescovi rinascimentali, maestri d' organo, montanare scese a far servizi nella città del porto franco, musulmani ritrovatisi nelle trincee del Carso, accompagnatori di irredentisti clandestini, scrivani per analfabeti al fronte, ebrei perseguitati, titine deluse, esuli istriane, robusti americani, studentesse etiopi accolte alla Sissa: un' umanità varia per provenienza e status sociale che, nel passare dei secoli, ha in comune l' arrivo a Trieste.
 

In edicola

«Prima una rete sul territorio ora in campo con un privato»

December 7, 2018 - 13:00 / Messaggero Veneto

«Nel 2016 è stato siglato un protocollo d' intesa tra diversi soggetti regionali finalizzato al contrasto del cyberbullismo. Questo ha portato alla nascita di una rete territoriale, che ora si arricchisce della collaborazione con il privato, ben rappresentato da Fondazione Friuli». Ketty Segatti, vice-direttrice dell' Area istruzione formazione e ricerca della Regione, rivendica il lavoro degli ultimi tre anni per promuovere un uso positivo della Rete nelle classi [...] La vice-direttrice vanta anche il metodo d' azione e la sua sostenibilità economica: «allo studio è seguita la sperimentazione, con progetti mirati realizzati con la Sissa, il Comune di Trieste, Area Science Park e l' Isis Zanussi di Pordenone, fino all' elaborazione di una strategia efficace.

In edicola

Intervento di Gianluigi Rozza su Il Cittadino

December 7, 2018 - 12:30 / Il Cittadino

L' Istat ha conteggiato le cancellazioni dall' anagrafe dei cittadini italiani che per varie motivazioni hanno lasciato il Paese d' origine. Ha vissuto per 12 anni all' estero, già impegnato nella ricerca a Boston e Losanna e attualmente professore ordinario di analisi numerica al Sissa di Trieste, il lodigiano Gianluigi Rozza ha una solida esperienza internazionale e per lui è fondamentale far rientrare i ricercatori in Italia: «È importante che i giovani facciano delle esperienze oltre confine, perché aiuta a migliorare le loro competenze, ma per il Paese sarebbe un valore aggiunto creare le condizioni affinché questi giovani possano rientrare».

In edicola

Dalla Stazione Zoologica arriva la scoperta del gene del sesso delle diatomee

December 5, 2018 - 12:45 / ScrivoNapoli.it

Lo studio, pubblicato dalla prestigiosa rivista scientifica Nature Communications, rivela il meccanismo che determina il genere nelle alghe marine unicellulari. Un unico gene determina il sesso nelle diatomee, alghe marine unicellulari alla base della catena alimentare degli oceani. A rivelarlo è lo studio pubblicato dalla rivista Nature Communications e condotto dal team della Stazione Zoologica Anton Dohrn, con la SISSA di Trieste e l'Università belga di Ghent...

Leggi l'articolo

Progetto UFO e residenza artistica alla SISSA

December 4, 2018 - 12:15 / Telequattro

Marcela Serli e Marco di Stefano raccontano del progetto di residenza artistica UFO, che ha coinvolto gli scienziati della SISSA, e l'evento che si terrà presso la Scuola domenica 9 dicembre alle ore 18.00.

Guarda il video

 

Altro che "casa, dolce casa": ben 70mila incidenti domestici in Fvg

December 3, 2018 - 15:30 / Udinetoday

Ottomila i decessi in Italia nel 2017. Si tratta di una delle più importanti cause di ospedalizzazione e morte in tutta Europa. Monitorate 60 mila persone in regione. Via alla campagna di prevenzione con un progetto Ben 70mila incidenti domestici in Fvg, via alla campagna di prevenzione, un progetto che rientra nel piano regionale della prevenzione programma VII per la prevenzione degli incidenti domestici, promosso e realizzato dal gruppo di lavoro regionale fra le Aziende sanitarie, l'Irccs Burlo Garofolo e i portatori di interesse con la collaborazione della Sissa (Scuola internazionale superiore di studi avanzati).

Leggi l'articolo
 

 

Alla Sissa la quarta edizione della Scuola di Neuroetica

December 2, 2018 - 09:15 / ANSA FVG

Fino a che punto le funzioni del cervello possono spiegare i nostri comportamenti normali o patologici? In che modo le spiegazioni neurobiologiche stanno modificando il concetto di malattia mentale e, quindi, la pratica clinica? Sono questi alcuni degli interrogativi cui cercheranno di rispondere docenti e ricercatori nel corso della quarta edizione della Scuola di Neuroetica che si aprirà domani alla Sissa (Scuola internazionale Superiore di Studi Avanzati) di Trieste.

Leggi l'articolo

Ruffo, poca meritocrazia in ripartizione fondi

November 29, 2018 - 14:30 / ANSA

Persi due milioni euro per regole cambiate in corsa. Stefano Ruffo in un forum all'ANSA.

Guarda il video

Ruffo, poca meritocrazia in ripartizione fondi

November 29, 2018 - 14:15 / ANSA FVG

"Meno meritocrazia e più politica" nella distribuzione dei fondi agli istituti di ricerca del Paese. E' la denuncia di Stefano Ruffo, direttore della SISSA di Trieste espressa in un forum all'ANSA.

Leggi l'articolo