Skip to content Skip to navigation

Qualità in azione

Qualità nella Didattica

Come descritto nelle Linee guida per le Politiche della Qualità, al fine di garantire la qualità della didattica la Scuola promuove azioni con l'obiettivo di valorizzare l'offerta formativa, rafforzare la centralità dello studente e migliorare la gestione dei servizi offerti.

Offerta formativa

L'attività didattica e di avviamento alla ricerca dei corsi di PhD della Scuola si svolge nell'ambito delle tre principali aree scientifiche: Fisica, Matematica e Neuroscienze. Come previsto dal Regolamento didattico dei corsi di PhD, le Aree scientifiche sono responsabili anche per l’organizzazione dei corsi di PhD, ciascuno dei quali è provvisto di un collegio dei docenti e di un coordinatore. Sono attivi anche corsi di PhD organizzati da più di un gruppo di ricerca. L’attività didattica svolta nei dodici percorsi di dottorato attivi è a livelli di eccellenza, come dimostrato dalla produzione scientifica e dalle posizioni raggiunte dopo il dottorato dagli allievi.
 

Strutture e servizi per gli studenti

La Scuola mette a disposizione degli studenti strutture adeguate alle attività formative e di ricerca previste dai corsi di dottorato tra cui le aule, i laboratori (Genomica funzionale e strutturale, Neuroscienze Cognitive, Neurobiologia, MathLab, SAMBA Lab), la Biblioteca, una postazione di lavoro fissa per ciascun studente al fine di usufruire di tutti gli strumenti informatici di supporto alla ricerca.
La Scuola eroga contributi a sostegno dell'attività di studio e di ricerca agli studenti che ne fanno richiesta, tra cui il contributo per l'acquisto di un laptop e il contributo per le esigenze di formazione nell'ultimo anno di corso che rientrano, assieme ad altre voci di spesa, nel budget messo a disposizione dalla Scuola a ciascun dottorando per l'attività di ricerca in Italia e all'estero ai sensi dell'art. 9 comma 3 del DM 45/2013. 
Gli studenti possono usufruire di servizi tra cui misure a favore della salvaguardia del benessere, il servizio housing, l'asilo nido, la palestra, il SISSA Club, l'associazione SISSA Alumni. Ulteriori informazioni di interesse degli studenti sono contenuti nel SISSA Vademecum.
 

Rilevazione opinione degli studenti

La Scuola attiva annualmente un processo di auto-valutazione mirata alla rilevazione del grado di soddisfazione degli studenti, finalizzato al miglioramento continuo della qualità delle attività formative e scientifiche. La valutazione è richiesta unicamente agli studenti dei corsi di dottorato regolarmente iscritti alla SISSA ed attuata attraverso un questionario online anonimo formato da una sequenza di domande: tale questionario è stato predisposto dall’Amministrazione in osservanza degli obblighi di legge, di specifiche necessità della Scuola e di proposte del Nucleo di Valutazione anche sentito il parere degli organi consultivi (Presidio della Qualità, Commissione Paritetica Allievi- Docenti) preposti allo scopo nonché del Consiglio degli Studenti. Si tratta della raccolta e valutazione di dati riguardanti:
– la qualità percepita dei corsi di insegnamento
– la qualità dei servizi destinati agli studenti
– la valutazione dell’accompagnamento e/o supervisione da parte dei docenti e/o post – doc
– la collocazione nell'ambiente accademico o nel mondo del lavoro successiva all'ottenimento del titolo, livello delle aspettative dei neo-dottorati, adeguamento alle richieste da parte del contesto locale e internazionale
Per i compilanti iscritti al primo anno è elaborata una serie di domande dedicate esclusivamente alla qualità della didattica ed alle aspettative nei confronti del progetto di ricerca mentre gli studenti iscritti ad anni successivi al primo, rispondono ad una serie alternativa di domande focalizzate su qualità ed efficacia dell'attività di ricerca, della supervisione da parte dei Principal Investigator, oltre che sulle aspettative di collocamento successivo all'ottenimento del titolo di studio.
 

Qualità nella Ricerca e nella Terza Missione

Per la realizzazione delle proprie finalità istituzionali nell’ambito della ricerca e della terza missione, come descritto nelle Linee guida per le Politiche della Qualità, la Scuola opera nel rispetto della libertà di ricerca dei docenti e ricercatori, promuove la collaborazione scientifica nazionale ed internazionale con istituzioni di ricerca di pregio per raggiungere obiettivi di eccellenza e sostiene la valorizzazione della ricerca in termini di trasferimento della conoscenza e di divulgazione scientifica.

VQR

La qualità dei risultati della ricerca scientifica effettuata dalle Università (e quindi dalla SISSA) e dagli Enti di ricerca viene valutata  periodicamente dall'ANVUR (Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca). A tal fine viene predisposta periodicamente (dal 2016 con cadenza quinquennale) un'apposita procedura di Valutazione della Qualità della Ricerca, chiamata VQR. Il primo esercizio di valutazione della qualità della ricerca (VQR 2004-2010) ha riguardato gli anni di pubblicazione 2004-2010 ed un secondo esercizio di valutazione (VQR 2011-2014) ha preso in considerazione gli anni 2011-2014.
Attualmente la Scuola si sta preparando in vista del prossimo esercizio di valutazione (VQR 2015-2019) che riguarderà i risultati della ricerca effettuata nel periodo 2015-2019.
 

Progetto UNIBAS

Ai fini del potenziamento del sistema di autovalutazione della qualità ed efficienza delle proprie attività, anche in vista della prossima tornata valutativa (VQR 2015-2019) la Scuola ha aderito al Sistema di Valutazione della Produzione Scientifica sviluppato dall’Università della Basilicata Unibas e promosso dalla CRUI (nato a seguito della positiva esperienza di supporto già fornito dall’Università della Basilicata ad alcuni atenei nell’ambito della selezione dei prodotti per la VQR 2011-14).
 

Trasferimento della conoscenza

Nell'ambito del trasferimento della conoscenza, la Scuola finalizza la propria attività alla valorizzazione delle risorse strategiche primarie (le persone, le competenze, il Know-how e le tecnologie scaturenti dalle proprie Aree e Laboratori) prestando estrema attenzione alle istanze di tipo sociale, industriale ed istituzionale che il Territorio ed il Paese che la ospitano esprimono e manifestano.  La Scuola si attiva inoltre per sensibilizzare i propri stakeholder interni (in primis studenti e ricercatori) all'importanza della valorizzazione della conoscenza per l’attrazione di nuovi finanziamenti, sia internazionali che nazionali, e garantisce, in particolare agli studenti di PhD, più opportunità possibili per distinguersi nel futuro professionale e competere efficacemente a livello internazionale, offrendo a tal fine una formazione trasversale e un contesto permeabile e ricettivo all’ecosistema esterno.
 

Public Engagement

Attraverso le attività di Public Engagement, la Scuola promuove iniziative con valore educativo, culturale e di sviluppo della società. L'importante e intensa attività di comunicazione ed organizzazione di eventi della Scuola è attuata tramite l'Unità Relazioni con i Media e Comunicazione, il Laboratorio Interdisciplinare di Scienze Naturali e Umanistiche e Sissa Medialab S.r.l.