Skip to content Skip to navigation

In ricordo di Daniel Amit

26 Giugno 2018
Gli scienziati insieme per ricordare lo studioso israeliano

Un simposio e un incontro pubblico per ripercorrere l’attività scientifica, ma non solo, di un grande scienziato che è stato anche un convinto pacifista, il cui impegno politico e in difesa dei diritti umani, in particolare dei colleghi palestinesi, è stato uno dei punti cardine di tutta la sua esistenza. Sarà dedicata alla figura di Daniel Amit, fisico di formazione e uno dei padri fondatori degli approcci alle funzioni del cervello come sistema complesso, il doppio appuntamento intitolato “Remembering Daniel Amit, and Beyond” organizzato dalla SISSA il 30 giugno.

Al simposio che si terrà alla SISSA a partire dalle ore 9.30 parteciperanno scienziati e scienziate che hanno studiato e collaborato con il professore, nato in Polonia nel 1938, portato nel 1940 nella Palestina mandataria – passando per Trieste – dalla famiglia in fuga dai nazisti, cresciuto a Tel Aviv e diventato cittadino italiano nel 1999. Sarà l’occasione per illustrare i traguardi raggiunti oggi nel campo scientifico delle neuroscienze computazionali, ambito di ricerca di Amit, ma anche per ripercorrere il percorso umano e scientifico del professore, per parlare delle sue idee, dell’estrema fermezza con cui affermava lo stretto rapporto fra scienza, potere e forza militare, delle sue azioni per favorire il dialogo e l’incontro tra i popoli israeliano e palestinese. Un impegno forte e appassionato, il suo, che verrà raccontato anche nel corso del secondo appuntamento, aperto al pubblico, che si svolgerà nella serata del 30 giugno a partire dalle 19.30 all’Antico Caffè e Libreria San Marco. Durante l’evento Cristiana Baldazzi, docente di letteratura araba dell’Università di Trieste, parlerà delle “voci dimenticate”, come quella di Ghassan Kanafani, giornalista, scrittore e attivista palestinese ucciso in un attentato nel 1972, che Daniel Amit, con la sua piccola casa editrice, aveva fatto tradurre in ebraico, per diffondere la consapevolezza, in Israele, dell’umanità del “nemico”. «Un tentativo amaramente fallito» dice Alessandro Treves, organizzatore degli eventi che si inseriscono nel programma della scuola estiva in neuroscienze TEX2018 organizzata alla SISSA. Trieste Encounters on Cognitive Science (TEX) è un appuntamento organizzato ogni anno dalla SISSA volto a esplorare temi di frontiera delle neuroscienze. Quest’anno la scuola è intitolata “Under the Surface of Memory Phenomena” ed è dedicata a esplorare le ricerche nel campo della nostra memoria, nell’uomo e negli animali fino ai modelli matematici e computazionali.

Comunicato stampa
Programma TEX2018