Skip to content Skip to navigation

Il futuro quantistico passa da Trieste

Marcello Dalmonte è tra i destinatari dell'ambiziosa flagship dell’UE sulle tecnologie quantistiche

Marcello Dalmonte, fisico teorico esperto di informazione quantistica afferente al Centro Internazionale di Fisica Teorica “Abdus Salam” - Ictp con una stabile collaborazione attiva anche con la Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati - SISSA, istituzioni entrambe con sede a Trieste, è tra i destinatari dell’ambiziosa iniziativa bandiera dell’Unione Europea sulle tecnologie quantistiche.

Con il lancio della Quantum Flagship nel 2018 la Commissione Europea ha messo sul piatto un miliardo di euro in dieci anni con l’obiettivo di sostenere la ricerca in questo campo per realizzare in futuro prodotti di interesse tecnologico, come computer in grado di superare i limiti attuali nel calcolo automatico o nuovi protocolli sicuri di comunicazione.

Parte dell’impresa scientifico-tecnologica che punta a rendere il vecchio continente il riferimento mondiale per la cosiddetta seconda rivoluzione quantistica passa per Trieste anche grazie al lavoro di Dalmonte, ricercatore di origine imolese che ha scelto il capoluogo giuliano come luogo più adatto per la sua attività scientifica dopo aver vinto nel 2017 un ERC Starting Grant, uno dei più importanti riconoscimenti assegnati dal Consiglio Europeo della Ricerca.