Skip to content Skip to navigation

Erio Tosatti tra i vincitori del Premio Fermi 2018

La Società Italiana di Fisica premia lo scienziato per i suoi studi sulla struttura della materia

“Sono onorato dall'ambitissimo Premio Fermi, commosso dalla considerazione e sostegno da parte di tanti colleghi e amici, e lusingato dalla compagnia di Federico Capasso e Lev Pitaevskii, scienziati il cui contributo è immortale”. Commenta così Erio Tosatti, professore Emerito della SISSA - Scuola Internazionale di Studi Avanzati e co-fondatore e membro senior del settore di Materia Condensata e Fisica Statistica del Centro Internazionale di Fisica Teorica “Abdus Salam” (ICTP), la notizia dell’assegnazione del Premio Enrico Fermi 2018 della Società Italiana di Fisica (SIF).

Istituito nel 2001, in occasione del centenario della nascita dell'insigne fisico italiano, il premio viene attribuito con cadenza annuale a uno o più scienziati che abbiano particolarmente onorato la fisica con le loro scoperte. Insieme a Erio Tosatti, a vincere l’edizione 2018 “per gli importanti contributi alla comprensione delle proprietà quantistiche della materia condensata” sono stati Federico Capasso dell’Università di Harvard e Lev Pitaevskii dell’Università di Trento. La nota della SIF sottolinea in particolare i contributi teorici di Tosatti alla “comprensione delle proprietà ottiche dei solidi, in particolare nei fenomeni di superficie e di trasporto, anche in condizioni estreme di confinamento dimensionale, alte temperature e pressioni”.