Skip to content Skip to navigation

Efficienti, interconnessi, stabili: nuovi nanotubi di carbonio per far crescere i neuroni

02 Agosto 2019
Un lavoro congiunto tra Università di Trieste e SISSA pubblicato sulla rivista ACS Nano

Nanotubi di carbonio in grado di assumere le forme desiderate grazie a uno speciale trattamento chimico, chiamato crosslinking e, allo stesso tempo, capaci di funzionare da substrato per la crescita delle cellule nervose, modulandone finemente la crescita e l’attività. È un nuovo e importante passo verso la costruzione di interfacce neuronali per la riparazione delle lesioni spinali quello compiuto con la ricerca appena pubblicata su ACS Nano, prestigiosa rivista scientifica internazionale.

Lo studio è il nuovo traguardo di una pluriennale e, in termini di risultati, importantissima collaborazione tra gli scienziati Laura Ballerini della SISSA (Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati) di Trieste e Maurizio Prato dell’Università di Trieste. L’equipe di lavoro ha visto anche la collaborazione del CIC biomaGUNE di San Sebastián, Spagna.

Comunicato stampa