Skip to content Skip to navigation

Ecco come la gravità quantistica influenza la fisica delle basse energie

08 Agosto 2019
La ricerca è stata pubblicata su Physical Review Letters

Per la prima volta, i ricercatori hanno identificato le condizioni necessarie e sufficienti che i limiti di bassa energia delle teorie della gravità quantistica per preservare le caratteristiche principali dell’effetto Unruh.

In un nuovo studio pubblicato su Physical Review Letters, condotto dai ricercatori della SISSA (Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati), dell’Universidad Complutense de Madrid e dell’University of Waterloo, Canada, fornisce infatti una solida cornice teorica per discutere quali sono le variazioni all’effetto Unruh causate dalla microstruttura dello spazio tempo.

L’effetto Unruh, che prende il nome dal fisico canadese che lo teorizzò nel 1976, è la predizione che ipotizza come un individuo in accelerazione osserverebbe fotoni e altre particelle lì dove un altro individuo, non in movimento, registrerebbe semplicemente il vuoto. 

I ricercatori hanno analizzato la struttura matematica delle correlazioni di un campo quantistico in delle situazioni oltre la teoria del campo quantistico. Questa analisi è stata quindi usata per identificare le tre condizioni sufficienti per preservare l’effetto Unruh. Queste condizioni possono essere usate per determinare le predizioni di bassa energia delle teorie della gravità quantistica; i risultati della ricerca possono così fornire gli strumenti necessari per fare predizioni in un ampio spettro di situazioni.

Essendo stati capaci di determinare come l’effetto Unruh si modifica con le alterazioni della struttura della teoria quantistica dei campi, così come della importanza relativa di queste modificazioni, i ricercatori credono che lo studio possa fornire una solida cornice teorica per discutere e forse testare questo particolare aspetto come una delle possibili manifestazioni della gravità quantistica.  Questo punto è particolarmente importante e interessante anche se l’effetto non è ancora stato misurato sperimentalmente, dal momento che ci si aspetta che ciò potrà accadere tra non molto. (Immagine: Pixabay)