Skip to content Skip to navigation

Da minuscoli organismi acquatici nuove soluzioni per robot flessibili

20 Febbraio 2019
La nuova ricerca è stata pubblicata su Nature Physics

L'Euglena è un organismo unicellulare che nuota la maggior parte del tempo agitando il suo flagello, un’appendice esterna con funzione motoria. In alcuni casi, però, Euglena esegue deformazioni e cambiamenti di forma dell’intero corpo cellulare, noti come moto ameboide o metaboly. I motivi di questi cambiamenti sono rimasti fino a oggi misteriosi. Adesso uno studio pubblicato su Nature Physics e condotto da un team di ricercatori della SISSA, della Scuola Superiore Sant’Anna, dell’OGS e dell’Universistat Politècnica de Catalunya ha dimostrato come questi movimenti consentano a Euglena di strisciare in maniera molto veloce in spazi angusti e stretti. Un’osservazione che potrebbe portare a inedite applicazioni ingegneristiche basate sull’idea di robot flessibili.