Skip to content Skip to navigation

Aggiornamento Policy SISSA sul Coronavirus (2 Marzo)

02 Marzo 2020

A seguito dell’approvazione del nuovo decreto governativo e dell’ordinanza della Regione Friuli Venezia Giulia entrambe promulgate il 1 marzo 2020, si comunicano di seguito gli aggiornamenti delle policy SISSA finalizzate alla prevenzione del rischio da Coronavirus e alla tutela della salute individuale e della comunità a partire da domani 3 marzo 2020:

  • L’ingresso all’istituto è subordinato alla compilazione del questionario di autovalutazione già somministrato venerdì scorso. Coloro per i quali la condizione comunicata in quell’occasione si è modificata, possono chiedere l’invio di un nuovo questionario all’indirizzo: controllodigestione@sissa.it.
  • Si invita a privilegiare modalità di lavoro, comportamenti e prassi che non coinvolgano una pluralità di persone e che limitino, ove possibile, la presenza in sede. Si raccomanda di non affollare i mezzi pubblici.
  • Si raccomanda di seguire le indicazioni del decalogo del Ministero della Salute per prevenire l’epidemia di Sars-Cov-2 disponibile all’indirizzo web: http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus
  • L’accesso alla SISSA potrà essere effettuato solo dall’ingresso principale del piano 0. Non si può entrare nell’istituto dal piano 2.
  • È prevista fino allo 08/03 la sospensione delle attività didattiche che prevedano la presenza in sede, l’organizzazione di convegni, seminari e attività culturali e aggreganti.
  • È consentito lo svolgimento dell’attività di ricerca individuale, anche da parte degli allievi di PhD. L’organizzazione delle modalità di svolgimento di tale attività deve essere concordata con il proprio supervisor e deve privilegiare modalità di lavoro, comportamenti e prassi che limitino la presenza in sede e il contatto con altre persone a vantaggio di telelavoro e smart working.
  • Ci si deve attenere scrupolosamente alle indicazioni di comportamento fornite come esito della compilazione del questionario di autovalutazione per quanto riguarda la presenza in sede. Chi proviene da una zona a rischio o presume di essere entrato in contatto con casi sospetti o ammalati di coronavirus, deve comunicarlo al Dipartimento di Prevenzione, come previsto dalle normative vigenti. Le persone che presentano febbre e sintomi influenzali devono in ogni caso astenersi dal venire in SISSA e rivolgersi al proprio medico per diagnosi e prognosi. Il decreto del Consiglio dei Ministri sopracitato prevede per la riammissione al servizio di allievi, assegnisti e docenti, collaboratori e in generale tutto il personale non contrattualizzato, la presentazione del certificato medico per assenze della durata superiore ai cinque giorni. Per il personale tecnico amministrativo rimangono in vigore le già vigenti norme relative all’assenza per malattia.
  • Ulteriori informazioni per fasce di popolazione sensibili rispetto ad un possibile rischio di contagio (donne in stato di gravidanza e lavoratori con patologie croniche che comportano una immunodeficienza) sono disponibili sulla pagina web: https://www.sissa.it/it/coronavirus

Il mancato rispetto delle suddette disposizioni è valutabile ai fini disciplinari.

Verranno date comunicazioni riguardo la fruizione dei servizi bibliotecari.

L’utilizzo del bar e della mensa verrà regolamentato in modo da limitare l’affollamento e rispettare i principi previsti dalle norme e dalle prassi vigenti.

Si sottolinea con ancora più fermezza l’opportunità di non aprire missioni e invitare ospiti se non strettamente necessario.