POLARBEAR Rules Out Cosmic Birefringence

No rotation of polarization vector in cosmological distances

The polarization vector of cosmic background radiation could rotate during the course of its journey towards us, and if it did, it could also cause trouble for the Standard Model for electromagnetic interactions. To understand if this rotation is taking place, we need an “eye” that can see great distances, like POLARBEAR, an instrument located in Chile at the top of the Andes. The POLARBEAR research team (which includes SISSA) carried out measurements and recently published results, which can be found on the first page of the latest edition of Physical Review D. 

DOWNLOAD >Press release


Il vettore di polarizzazione della radiazione cosmica di fondo nel suo viaggio fino a noi potrebbe ruotare e se lo facesse darebbe qualche grattacapo al Modello Standard delle interazioni elettromagnetiche. Per scoprire se questa rotazione c’è serve un occhio che guarda lontano, come quello di POLARBEAR, uno strumento situato in Cile, sulla cima delle Ande. Il gruppo di ricerca di POLARBEAR (in cui è coinvolta anche la SISSA)  ha eseguito questa misurazione e ha appena pubblicato i risultati sulla rivista Physical Review D, di cui ha avuto la prima pagina dedicata per l'ultima edizione

DOWNLOAD > Comunicato stampa

SISSA

Newsletter

Please click here if you want to subscribe to our newsletter