Ricercarsi: le traiettorie di lavoro dei precari dell'Università a livello nazionale

Dalle  15 alle 19 di Mercoledì 20 Maggio la FLC-CGIL organizza nell'aula B dell'edificio centrale dell'Università degli studi di Trieste la presentazione di "Ricercarsi", una ricerca promossa dalla FLC CGIL nazionale e realizzata da: Francesca Coin, Orazio Giancola, Claudio Riccio, Emanuele Toscano, Francesco Vitucci, che ha indagato le traiettorie di lavoro dei precari dell'Università a livello nazionale.

L’indagine ricostruisce il numero di precari negli ultimi 10 anni e le sue evoluzioni dal 2003 ad oggi, mostrando come le politiche di tagli, il blocco del turn over e le riforme dell'ultimo decennio hanno impattato sulla vita quotidiana degli atenei e di chi li sostiene con attività di ricerca e docenza. I risultati della ricerca danno conto del processo di precarizzazione che ha investito l'Università e lo spreco di risorse qualificate prodotto con l'espulsione in massa di una quota enorme dei ricercatori precari. Questo alcuni dei principali dato emersi: fra il 2003 e il 2013 i contratti precari della ricerca sono quasi raddoppiati, passando da 18.000 nel 2003 a 31.000 nel 2013; In questo stesso decennio nelle Università italiane hanno lavorato con contratti precari oltre 65.000 ricercatori; Di questi oltre del 93% è stato espulso dal sistema universitario. Circa il 6,7% è stato assunto all'Università.

La ricerca sarà presentata da Francesca Coin (Università Ca Foscari Venezia) ed Emanuele Toscano (Università G. Marconi) curatori dell'indagine.

Ne discuteranno con

Antonio Bonatesta, segretario nazionale ADI,
prof. Roberto Pinton , Delegato del Rettore per la Ricerca. Università di Udine
Prof Michele Pipan, Delegato alla Ricerca, Università di Trieste;
Prof Guido Martinelli, Direttore SISSA
Concluderà Francesco Sinopoli segretario nazionale FLC CGIL.

L’iniziativa è pubblica ed aperta a tutti gli interessati.

DOWNLOAD> Volantino

SISSA

Newsletter

Please click here if you want to subscribe to our newsletter