Still doubts on gravitational waves

Planck - BICEP2 confirm the presence of contaminants

In March last year the BICEP2 team (the Antarctic observatory) claimed to have observed, for the first time, the effects of gravitational waves in cosmic background radiation. In September Planck demonstrated that the signal observed might be the result of “contaminants” due to the polarised radiation produced by our Galaxy. The Planck and BICEP2 teams therefore joined forces to better investigate the problem, and will publish a paper in Physical Review Letters (announced by an ESA press release). The paper confirms the Planck observation: even following a more accurate analysis (and the adoption of new instruments) there is still evidence of contaminants that are difficult to control and preclude the possibility of making any definite statement on cosmological gravitational waves.

DOWNLOAD > Press release


A marzo dell’anno scorso il team dell'esperimento BICEP2 (l’osservatorio in Antartide) sosteneva di aver osservato, per la prima volta, gli effetti  delle onde gravitazionali nella radiazione cosmica di fondo. A settembre Planck dimostrava che nel segnale osservato non si poteva escludere l’effetto di “contaminanti” dovuti alla radiazione polarizzata prodotta dalla nostra Galassia. Planck e BICEP2 si sono dunque messi insieme per esaminare meglio il problema, e pubblicheranno a breve un lavoro su Physical Review Letters (preannunciato ora da un comunicato stampa dell’ESA), in cui confermano l’osservazione di Planck: anche dopo un’analisi più accurata (e l’adozione di nuovi strumenti) resta l'evidenza di contaminati che sono difficilmente controllabili e impediscono di fare affermazioni certe sulle onde gravitazionali cosmologiche.

DOWNLOAD > Comunicato stampa

SISSA

Newsletter

Please click here if you want to subscribe to our newsletter