Sport, emozioni e cervello

Un nuovo progetto per avvicinare i giovani ai vantaggi dello sport

Lo sport e la conoscenza del cervello come strumenti per la promozione di uno stile di vita sano e per il benessere psico-fisico dei ragazzi. È questo il punto centrale del progetto “Sport, Emozioni e Cervello” che vede la collaborazione tra l’Aas1 Triestina, il Coni, il Comune di Trieste, la SISSA, l’Università di Trieste e l’Associazione Le Buone Pratiche Onlus.

Il progetto si caratterizza per una didattica innovativa messa a punto dal Laboratorio Interdisciplinare della SISSA e già attuata in altre città italiane. Si tratta di lezioni attive, in cui l’erogazione dei contenuti sulle funzioni del cervello, di come queste sono migliorate dalla pratica sportiva, avviene contestualmente all’esercizio fisico.

Questo progetto coinvolge in primo luogo ragazze e ragazzi tra i 9 e i 14 anni, che verranno avviati verso la pratica sportiva, ma anche i loro genitori, gli istruttori sportivi delle società aderenti al Coni e gli educatori dei ricreatori del Comune di Trieste.

Nella prima fase del progetto verranno organizzati alcuni incontri e seminari rivolti ai genitori, agli allenatori e agli educatori, durante i quali verranno illustrati e discussi gli effetti positivi che l’attività sportiva ha sullo sviluppo del cervello degli adolescenti.

La seconda fase vedrà il coinvolgimento di 255 ragazzi e ragazze che, nell’arco degli anni scolastici 2015/16 e 2016/17, svolgeranno 8 mesi di attività sportiva, per 4-5 ore settimanali, affiancati in alcuni momenti anche da un formatore della Sissa.

Gli esiti di questo innovativo approccio didattico proposti dal progetto verrano validati nell’ambito di una ricerca condotta dal Dipartimento di Scienze della Vita dell’Università di Trieste. La ricerca, oltre a valutare gli effetti delle attività svolte sul benessere personale e sullo sviluppo delle abilità cognitive e comportamentali dei ragazzi, si propone di individuare i fattori socio-cognitivi e affettivo-relazionali che potrebbero aumentare o ridurre l’efficacia della pratica sportiva.

Al termine di questo progetto si potrà quindi valutare obiettivamente i risultati raggiunti e capire in che modo continuare a promuovere nei ragazzi la consapevolezza che l’attività sportiva rappresenta uno strumento quotidiano fondamentale per lo sviluppo personale, per un corretto stile di vita e per l’acquisizione delle capacità cognitive utili in ogni aspetto della propria vita.

 

SISSA

Newsletter

Please click here if you want to subscribe to our newsletter