La settimana del cervello a Trieste

Sette giorni dedicati alle neuroscienze

Dal 10 al 15 marzo torna la "Settimana del Cervello", l'evento mondiale per raccontare al pubblico la ricerca scientifica sul cervello. Caffè scientifici, conferenze, mostre, giochi: questa è la ricca offerta di appuntamenti dell'edizione triestina della manifestazione, quest'anno coordinata dal Laboratorio Interdisciplinare della SISSA di Trieste.

Gli eventi si svolgono in vari luoghi della città: il Caffè San Marco, il Caffè Tommaseo, la Libreria Lovat, il Parco di San Giovanni, l'Ospedale di Cattinara. Gli appuntamenti sono aperti al pubblico e in alcuni casi si consiglia la prenotazione.

L'edizione triestina 2014 della Settimana del Cervello è coordinata dal Laboratorio Interdisciplinare della SISSA di Trieste in collaborazione con il Centro BRAIN dell'Università di Trieste, l'Azienda per i servizi Sanitari n.1 Triestina, la Clinica Neurologica dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria "Ospedali Riuniti" di Trieste, l'Immaginario Scientifico e l'Associazione per la prevenzione e la lotta alla tossicodipendenza.

Per informazioni e prenotazioni: ilas@sissa.it; 040 3787230 – 040 3787549

DOWNLOAD > Programma completo

DOWNLOAD > Comunicato stampa


Il programma


10 MARZO

Ore 17.00 - Sala Rosa del Parco di San Giovanni

Si apre la mostra "Passioni. Il cervello, le emozioni, le sostanze" realizzata dal Laboratorio Interdisciplinare della SISSA in collaborazione con l'ASS1 - Azienda per i Servizi Sanitari n.1 Triestina e ALT - Associazione di cittadini e familiari per la prevenzione e la lotta alla tossicodipendenza, esposta presso la Sala Rosa del Parco di San Giovanni fino a sabato 15 marzo (Orario 9-13, 15-18.30). La mostra è a ingresso libero, è necessaria la prenotazione per la visite scolastiche. A inaugurare la mostra alle 17.00 di lunedì 10 marzo è la conferenza "Le emozioni e le sostanze" a cui partecipano Roberta Balestra, Responsabile del Dipartimento delle dipendenze dell'Azienda per i Servizi Sanitari n.1 Triestina, Stefano Canali, ricercatore della SISSA e autore della mostra e Nicola Delli Quadri, Direttore dell'Azienda per i Servizi Sanitari n.1 Triestina.


11 MARZO

Ore 18.00 - Caffè San Marco

Caffè scientifico: "Dove ci sta portando il neu­ro-enhancement'. Ingresso libero. Il tema del potenziamento cognitivo rimane aper­to a molte interpretazioni di tipo etico, sociale, economico e filosofico. Come regolamentare il neuro-enhancement? Quali potrebbero essere le sue ricadute sul piano giuridico e su quello po­litico-sociale? Si affronta il tema con Elisabetta Sirgiovanni, ricercatrice in neuroetica presso il CNR di Roma, e Simone Rossi, neurologo presso il Policlinico Le Scotte di Siena. Modera Silvia Gerola del Laboratorio lnterdisciplinare della SISSA.


12 MARZO

Ore 17.30 - Libreria Lovat

Gioco di discussione: "Neuroscienze e poten­ziamento cerebrale". Posti limitati, prenotazione consigliata. Che male c'è nell'aumentare la nostra intelligen­za, il nostro livello di attenzione, le nostre capa­cità mnemoniche? O addirittura nel potenziare la nostra creatività, l'empatia o le nostre capacità sociali? Diversi farmaci e terapie potrebbero mi­gliorare le nostre normali funzioni cognitive e re­lazionali. Ma quali sono le possibili conseguenze sul nostro organismo e sulla società? Si tratta di un fenomeno da incoraggiare o da arginare? Se ne discute giocando e analizzando fatti, proble­mi e storie personali. Previsto un aperitivo per tutti i partecipanti. Moderano l'incontro: Donato Ramani e Chiara Saviane del Laboratorio lnterdi­sciplinare della SISSA.


13 MARZO

Ore 9.00 - Aula Magna dell'Ospedale di Cattinara

Convegno: "La Neurologia dalla clinica alla ri­cerca: l'esperienza di Trieste". In omaggio all'importante contributo alla ricerca in ambito clinico e di base nella realtà triestina di Gilberto Pizzolato, professore di Neurologia all'Università di Trieste scomparso di recente, viene presentata la produzione scientifica della Clinica Neurologica degli ultimi anni con il con­tributo dei ricercatori esterni coinvolti.

Ore 18.00 - Caffè Tommaseo

Caffè delle scienze: "Una marcia in più per il cervello". Ingresso libero. Lo sviluppo delle metodiche di imaging e neurofisiologia ha permesso di comprendere sempre più l'organizzazione funzionale cerebrale, soprattutto in merito a pianificazione ed esecuzione motoria. Ma è possibile migliorare la qualità del­ la vita di persone affette da ischemia cerebrale, lesioni spinali, sclerosi laterale amiotrofica e altre disabilità motorie? Le interfacce cervello­ computer sono metodologie fantascientifiche o rappresentano una possibilità concreta? Ne parlano Marcello Naccarato della Clinica Neurologica dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria "Ospedali Riuniti" di Trieste ed Elena Milani, neuroscienziata e comunicatrice scientifica freelance. Modera Piero Paolo Battaglini del Centro BRAIN dell'Università di Trieste.


14 MARZO

Ore 18.00 - Caffè San Marco

Presentazione del libro: "Ogni giorno vale una vita". Ingresso libero. Ventisei anni dopo i primi sintomi di Parkinson giovanile "con due elettrodi piantati nel cervello e due batterie sotto la pelle", Lucilla Bossi, ex­ ballerina della Scala, è "viva, fuori dal letto e in piedi." Nella sua autobiografia racconta il lungo percorso che le ha permesso di non abbandonar­si alla disperazione e non chiudere la porta in faccia ai propri sogni. Se ne parla con l'autrice, presidente di Parkinson Italia, ascoltando alcuni brani interpretati dall'artista Giorgio Macellari. Modera Donato Ramani del Laboratorio lnterdisciplinare della SISSA.


15 MARZO

Ore 10.00 - Spazio Villas nel Parco di San Giovanni

Fase regionale delle Olimpiadi delle Neuro­scienze. Competizione riservata ai vincitori del­ le selezioni locali nelle scuole di secondo grado della regione FVG. Ingresso libero, posti limitati. Le Olimpiadi delle Neuroscienze sono parte di una competizione internazionale per studenti delle scuole medie superiori (l88, lnternational Brain Bee). Ragazzi e ragazze di tutto il mondo si confrontano su argomenti come l'intelligenza, la memoria, le emozioni, lo stress, l'invecchiamento, il sonno e le malattie del sistema nervoso. Lo scopo della competizione è diffondere fra i giovani l'interesse per le neuroscienze. Durante le fasi regionali vengono selezionati i tre studenti che accederanno alla competizione nazionale. Le Olimpiadi delle Neuroscienze sono patrocinate dalla Società Italiana di Neuroscienze.

Ore 17.30 - Libreria Lovat

Tavola rotonda: "Social network e adolescenti. La fatica di essere nativi digitali". Ingresso libero. Le tecnologie digitali sono diventate le protagoniste della vita dei più giovani. Al di là dell'estrema facilità con cui si approcciano agli strumenti tecnologici, i nativi digitali sono davvero preparati a navigare in questi mondi? Famiglie e scuola si stanno adattando ai mutamenti in corso? Apprendimento, relazioni, emozioni, socialità, identità sono tutti aspetti dello sviluppo dell'individuo su cui le nuove tecnologie e la rete possono giocare un ruolo importante. Per alcuni esperti le potenzialità sono straordinarie, per al­tri, i rischi sono elevati. Se ne discute insieme a Paolo Ferri dell'Università Milano-Bicocca e autore del libro "Nativi digitali" (Bruno Mondadori Editore), Stefano Moriggi, filosofo della scienza e autore del volume "Perché la tecnologia ci rende umani" (con G. Nicoletti, Sironi Editore} e David Martinelli del Policlinico Gemelli di Roma ed esperto di psicopatologia web-mediata. Modera Nico Pitrelli del Laboratorio lnterdisciplinare della SISSA.


SISSA

Newsletter

Please click here if you want to subscribe to our newsletter