Reading emotions in a second language

When reading, we “embody” less than in our mother tongue

If we read about someone who is smiling and happy, without realizing it, we smile as well, and a similar reaction also occurs for the other emotions. If, however, the text is not in our mother tongue but in a second language, then our mind and body react in a blander manner. This effect, according to Francesco Foroni, the author of a new study that observed the phenomenon for the first time, may depend on the different way we learn our mother tongue and a second language. 

DOWNLOAD > Press release


Se leggiamo di qualcuno che sorride ed è felice, sorridiamo a nostra volta, senza accorgercene, e la stessa reazione avviene per altre emozioni. Se però il testo non è nella nostra lingua madre, ma in una seconda lingua, allora mente, e corpo, reagiscono in maniera più blanda. Questo effetto, pensa Francesco Foroni, autore di un nuovo studio che lo ha osservato per la prima volta, potrebbe dipendere dalla differenza nelle modalità in cui impariamo la lingua madre e la seconda lingua. 

DOWNLOAD > Comunicato stampa

SISSA

Newsletter

Please click here if you want to subscribe to our newsletter