Gravitational waves according to Planck

Data from the ESA satellite measure the BICEP2 observation

Scientists of the Planck collaboration, and in particular the Trieste team, have conducted a series of in-depth checks on the discovery recently publicised by the BICEP2 project (the Antarctic observatory), which announced last spring that it had detected some direct effects of gravitational waves on cosmic microwave background radiation, a (potentially) groundbreaking discovery in the field of cosmology. Many scientists raised doubts: could the signal observed be the result of contaminants? The BICEP2 scientists exclude this possibility, but analysis of the Planck satellite data demonstrates that the effect of contaminating sources, such as gases from our Galaxy, cannot be ruled out.

original paper

DOWNLOAD > Press Release


Gli scienziati della collaborazione Planck, e in particolare il team triestino, hanno condotto una serie di verifiche approfondite sulla scoperta recentemente diffusa dal progetto BICEP 2 (l’osservatorio in Antartide), che questa primavera aveva dichiarato di aver rilevato alcuni effetti diretti delle onde gravitazionali sulla radiazione cosmica di fondo, una scoperta (potenzialmente) epocale negli studi in cosmologia. Molti hanno sollevato dei dubbi: è possibile che il segnale osservato sia frutto di contaminanti? Gli scienziati di BICEP2 lo escludono ma l’analisi dei dati del satellite Planck dimostra che l’effetto di fonti contaminanti, come i gas della nostra galassia, è invece possibile.

original paper

Immagine: i dati di BICEP 2 visti da Planck

DOWNLOAD > Comunicato stampa

 

SISSA

Newsletter

Please click here if you want to subscribe to our newsletter