Skip to content Skip to navigation

Il MISE approva SMACT, il Competence Center degli Atenei del Triveneto

7,5 milioni di euro il finanziamento, 30 aziende partner delle istituzioni universitarie

Il Ministero per lo Sviluppo Economico finanzia per oltre 7,5 milioni di euro il progetto degli Atenei del Triveneto, tra cui la SISSA, per la costituzione dello SMACT Competence Center focalizzato sulle tecnologie digitali - Social, Mobile, Analytics, Cloud, IoT - e sulla strategia di innovazione per le imprese.

Il progetto prevede un investimento ministeriale a copertura dei costi di personale, laboratori e attrezzature di circa 7,5 milioni di euro per il triennio ed è sostenuto da un consistente investimento da parte delle 30 imprese che hanno aderito alla proposta in qualità di provider tecnologici e partner industriali. 

SMACT riunisce Università degli Studi di Padova – istituzione capofila del partenariato – Università degli Studi di Verona, Università Ca’ Foscari Venezia, Università degli Studi di Trento, SISSA, Libera Università di Bolzano, Università degli Studi di Udine, Università Iuav di Venezia, Fondazione Bruno Kessler, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – Sezione di Padova e Laboratori Nazionali di Legnaro.

Sono trenta i partner privati che affiancheranno le istituzioni universitarie in questo progetto: ACCA software, Adige, Aspiag Service, Brovedani, CAREL Industries, Corvallis, Danieli & C. Officine Meccaniche, DBA lab, Electrolux Italia, EnginSoft, Eurosystem, Gruppo PAM,  Innovation Factory, Intesa Sanpaolo, Keyline, Lean Experience Factory, Microtec, Miriade, Omitech,  Optoelettronica Italia, OVS, PricewaterhouseCoopers Advisory, SAVE, Schneider Electric, TEXA, TFM Automotive & Industry, Thetis, TIM, Umana, Wartsila Italia. Altri partner dell’iniziativa sono la Camera di Commercio di Padova e CNExT.

Il partenariato pubblico-privato è finalizzato al trasferimento tecnologico, all’orientamento e alla formazione delle imprese e all’attuazione di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale per la realizzazione o il miglioramento, da parte delle imprese fruitrici -in particolare delle PMI-, di nuovi prodotti, processi o servizi.